La tradizionale serata di festa con le famiglie degli alunni della scuola media si è svolta l’ultimo giorno prima delle vacanze natalizie. Sul palco del polifunzionale, gremito di genitori, nonni, exallievi, si sono esibiti tutti gli alunni. Le varie classi hanno eseguito con i flauti i tradizionali brani natalizi, che è sempre bello riascoltare in queste circostanze. Sembra non invecchino mai, perché suggeriscono sempre qualcosa di buono al nostro cuore. Il coro della scuola ha intercalato alla musica strumentale due canti adatti alla circostanza. Alcuni alunni hanno eseguito dei semplici brani alla tastiera, frutto dei primi mesi di apprendimento dello strumento. Altrettanto hanno fatto alcuni chitarristi, unendosi al coro e ai flautisti di terza media.

Oltre al momento musicale, si sono susseguiti alcuni interventi significativi. Sono saliti sul palco gli exallievi che hanno sostenuto positivamente l’esame di inglese Ket presso l’istituto Agnelli di Torino. Uno di loro, Riccardo Bergesio, aveva ottenuto anche una borsa di studio in quanto si è distinto a livello nazionale per il profitto scolastico e i risultati sportivi conseguiti nel tiro con l’arco. In particolare si è voluto consegnare un attestato di merito scolastico per l’impegno, il comportamento e il profitto avuti nel corso dei tre anni di scuola media. Il prescelto è stato Marco Tempesti che, oltre allo studio intenso, ha sostenuto con successo vari esami di conservatorio. Abbiamo apprezzato ancora una volta la sua bravura al pianoforte perché ha eseguito per noi due brani vivaci e impegnativi. Il preside ha ringraziato pubblicamente gli exallievi che continuano a frequentare al pomeriggio il nostro doposcuola per attendere ai loro impegni scolastici, ma nello stesso tempo per essere disponibili ad aiutare il loro compagni più piccoli: un bell’esempio per tutti!

La signora Beatrice, presidente del Consiglio di istituto e dell’Agesc, porgendo i suoi saluti ha sottolineato le varie iniziative della scuola con i genitori, già svolte e ancora da realizzare. Ha ceduto poi la parola ad Adriano Isoardi che ha presentato, anche attraverso alcune fotografie, il progetto di solidarietà a favore della missione salesiana in Nigeria. Qui operano due braidesi: don Vincenzo Marrone e Paolo Vaschetto. Il loro ultimo progetto in cantiere è la costruzione di una casa per ragazzi di strada ad Ibadan. A questo scopo verranno destinate le offerte raccolte dal laboratorio Mamma Margherita, dalla vendita dei presepi missionari, a cui hanno collaborato anche le famiglie della scuola media, e dal ricavato di alcune iniziative in cantiere.

Dopo il saluto di don Gigi, che ha dato notizie positive sulla salute del direttore don Vincenzo, è stato proiettato il fotomontaggio delle attività svolte in questi primi mesi di scuola. I ragazzi seguivano con molto interesse, perché si riconoscevano in quelle fotografie che più delle parole raccontavano la vita della scuola salesiana.

Dopo gli auguri informali, ognuno ha fatto ritorno alla propria casa, contento della serata trascorsa insieme in semplicità e serenità. L’augurio è che questo clima si mantenga e cresca sempre più con il contributo di tutti anche nel nuovo anno sta per cominciare.

 

Guarda le foto nella fotogallery della sezione Scuola Media…